Anello creato con il nocciolo di pesca – Un modo per indossare la natura!!!

Tempo fa avevo fatto un articolo dove citavo una creazione fatta da mio papà tantissimi anni fa, e a gran richiesta oggi voglio svelarvi il trucco su come realizzare un anello con il nocciolo di pesca !!!

“ Mentre ero a casa dei miei, un bel giorno scavando nel mio porta gioie che avevo da piccina, mi sono imbattuta in questo anello creato con il nocciolo di pesca da mio padre, che mi aveva regalato quand’ero piccolina, e allora quel giorno, con lo stesso entusiasmo che ho avuto anni addietro quando ricevetti l’anello, corsi da mio padre come una bambina mostrandogli la sua opera d’arte e da lì è partito il mio interrogatorio!!! ”

Per prima cosa bisogna procurarsi un nocciolo abbastanza grande e della forma piuttosto tondeggiante!

Lava per bene il nocciolo, eliminando i residui del frutto e lascialo ad essiccare al sole per almeno un giorno.

Dopodiché bisogna limare tutta la superficie del nocciolo per rimuovere gli eventuali “peletti” superflui, per renderlo liscio.

Grazie all’aiuto di una morsa, potrete tenere il nocciolo fermo e stabile per procede con il foro centrale dell’anello.

Con un trapano a punta sottile si inizia a forare al centro del nocciolo delicatamente, (in base alle dimensioni del nocciolo, si potrà creare una foro medio grande, ovviamente è un anello adatto a chi ha le dita affusolate o piccole, altrimenti allargando il foro si rischia che il nocciolo si rompi).

Con l’aiuto di una lima e della carta vetrata si completerà l’anello dandogli la forma più desiderata. Per concludere bisogna passare una pennellata di smalto per unghie lucido (top coat) per rendere il tutto ancora più chic!!! 🙂

Dopo averlo fatto asciugare per bene l’anello è pronto per essere indossato!!!!

Quante ne sapevano i nostri cari!!!!

P.S. Margherita questo articolo è per te, e per tutte quelle persone che avevano come parenti dei veri e propri artisti!!!

La vita nelle mani – Creocrea